Libri di arte, poesia e filosofia

La parola verso proviene dal verbo latino vertere, cioè «capovolgere», in particolare la terra con un aratro. Il verso è allora un solco, una linea dritta in cui l’uomo col proprio lavoro pone i suoi semi che germoglieranno: nel verso, così, convergono la linearità naturale degli eventi e l’impegno fruttifero del pensiero umano.

lunedì 20 febbraio 2012

Riccardo Corazza




Riccardo Corazza
sesto volumetto della collana «Coincidenze», è stato impresso nel mese di dicembre duemilaotto.
L’opera viene proposta da 1 a 199 esemplari agli amatori.
Fuori testo, un pensiero visivo
di Claudio Arezzo di Trifiletti: inprints Italia
(pittura su tela, 2008)               
Edizione di arte-poesia
a cura dell’Associazione Culturale «L’Arca Felice» 

 
Riccardo Corazza è nato a Bologna nel 1973. Risiede e lavora come consulente di formazione tra Ferrara e l’Europa. Pubblicista, ha al suo attivo collaborazioni e lavoro redazionale con riviste specializzate in letteratura, quotidiani e settimanali, cartacei e non, come «Il Resto del Carlino», «La Nuova Ferrara», «La Repubblica Veneta», «Tratti», «Parol», «Exit», «L'annuario della poesia», «Il Bello di Bologna», «Occhiaperti.net», «Fattidicarta», «Il Pentauro».

Ha pubblicato due libri di poesia: Risvegli (Book Editore, 1996) e Leggende (Book Editore, 2003). In collaborazione con Andrea Cotti ha organizzato il ciclo di incontri e presentazioni per le biblioteche di Milano-Est nella primavera-estate del 2001. Dal 2007 svolge lavoro di lettura e valutazione manoscritti per la casa editrice Mondadori di Milano. Per due stagioni ha condotto Darkness, trasmissione di musica rock e letture presso l’emittente Radio Fujiko di Bologna.




 
Resteremo immortalati nelle nostre
Posizioni ancora un istante, ancora
Per un istante, tu penserai a me,
Io a te, uniti pur a un migliaio
Di chilometri di distanza,
Avrò negli occhi il tuo sorriso,
Nelle orecchie le cadenze
Della musica che ascoltavamo
Nelle ore comuni,
Ma soprattutto la speranza
Di poter riscoprire un percorso
Che ci affianchi a quegli ipotetici voli che in vita
Ci era permesso soltanto
Di immaginare, solitari a tracciare
Nuove vie, ricordi senza
Paura dell’altitudine,
Ma colmi di fiducia, la stessa,
Immotivata, che mi riempie
Anche adesso.  

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento:

Posta un commento