Libri di arte, poesia e filosofia

La parola verso proviene dal verbo latino vertere, cioè «capovolgere», in particolare la terra con un aratro. Il verso è allora un solco, una linea dritta in cui l’uomo col proprio lavoro pone i suoi semi che germoglieranno: nel verso, così, convergono la linearità naturale degli eventi e l’impegno fruttifero del pensiero umano.

giovedì 22 marzo 2012

Giovanni Spiniello



Scultore, pittore, incisore, illustratore, ceramista. Nato a Grottolella il 5 marzo 1944 Giovanni Spiniello, diplomato all' Accademia delle Belle Arti di Napoli, ha insegnato presso l'Istituto Statale d' Arte di Avellino disegno dal vero ed educazione visiva.
Negli anni ‘60 ha elaborato una nuova tecnica: la fossilizzazione oggettuale.
Nel 1968 viene notato da Giorgio Trentin che lo propone alla Biennale di Venezia.
Nel 1978 viene segnalato da Enrico Crispolti nel catalogo Bolaffi con la seguente motivazione: “rinnova efficacemente la tecnica incisoria attraverso l’impronta rivolta ad accogliere memorie oggettuali molteplici, con esito di intenso lirismo”.
Parallelamente ai suoi percorsi di ricerca, fin dagli anni ’60, promuove la funzione dell’arte nel sociale attraverso happening con i bambini, portando le sue Feste del colore sulle aie dei contadini e nelle piazze di paesi e città.
Dagli anni '60 svolge attività di illustratore in ambito editoriale e presta la sua consulenza alla realizzazione di importanti progetti grafici.
Negli anni ‘90 ha intrapreso un nuovo percorso di ricerca, il suo terzo ciclo, reinterpretando le tradizioni contadine. Ha rielaborato la tecnica della tempera antica preparando i colori in laboratorio con gli antichi metodi, sperimentando costantemente nuove soluzioni.
Nel suo attuale ciclo di ricerca innova la fossilizzazione oggettuale attraverso la temperaoggettografia e un nuovo cromatismo maturato nella sua ricerca antropologica e identitaria.
Giovanni Spiniello affronta il rapporto tra terra e mito, folclore e favola. La sincresia tra Tradizione (la rielaborazione dei temi folclorici) e Innovazione (le tecniche proprie dell’artista) è la sua caratteristica distintiva. Cantore delle tradizioni e delle favole popolari, il suo spessore è frutto di una ricerca continua e di una raggiunta maturità espressiva.

Bibliografia

2006 "La Valle d'Ansanto, una Terra di mezzo. Un artista sulle tracce di remote fascinazioni", a cura di T. Lepore, Elio Sellino Editore.
2005 “Avanguardie artistiche 2005”, Edizioni Centro Diffusione Arte, Palermo.
2004 “Per Vino e per Segno. Le più belle etichette d’autore vestono il vino italiano (1980-2000). Volume II.”, a cura di Paolo Menon, Edizioni Centro Diffusione Arte.
2004 "Annuario d’arte moderna. Artisti contemporanei”, Acca in Arte Editrice.
2001 “Avellino Città Giardino”, Elio Sellino Editore.
1997 “Catalogo Top Arts”, Massacesi Editore, Ancona.
1997 “Storia Illustrata di Avellino e dell'Irpinia, Vol. VII. L'arte contemporanea”, presentazione di Riccardo Sica, Barra e Sellino Editore, Castel di Serra.
1996 "Arte, mensile di arte, cultura e informazione", n. 273, Maggio.
1995 “L'albero della Libertà, della Poesia e della Cultura. Catalogo Personale Ex carcere Borbonico", Associazione Librai, Avellino.
1995 “Civiltà e identità contadina”, presentazione di Generoso Picone, Avellino.
1993 “Musica Società”, n.4, Gennaio/Febbraio.
1991 “Catalogo I giochi della memoria”, presentazione di G. Petrini e G. Casciano.
1990  “Catalogo La Seduzione dell’artigianato”, a cura di E. Censon e V. Selan, Amilcare Pizzi Editore, Roma.
1988  “L'elite Selezione Arte Italiana 88”, Editrice L'Elite.
1987  "Catalogo I Murales di Via Scinà", Comune di Barcellona Pozzo di Gotto (ME).
1987  “Catalogo Situazioni contemporanee”, Comune di S. Angelo dei Lombardi.
1983  “Artecultura, Mensile di manifestazioni artistiche e culturali” n. 7.
1980  “Enciclopedia del 900 Vol III”, Edizioni Il Quadrato, a cura di G. Falossi.
1980  “Catalogo Expo Arte Bari. Fiera internazionale di arte contemporanea”, Industria Grafica Laterza, Bari.
1980  “Catalogo Nuovi artisti per gli anni ‘80”, Edizioni Nuova Comunità, Cosenza, presentazione di Tonino Citrigno.
1979 “Catalogo VI Rassegna della grafica contemporanea. Palazzo Alberini, Forlì”, Centro internazionale della grafica, Venezia.
1978  “D’ars. Periodico d'arte contemporanea”, Anno XIX n. 86, Aprile.
1978 “Catalogo nazionale Bolaffi della Grafica”, n. 9, Giulio Bolaffi Editore, segnalato da Enrico Crispolti.
1977  “La Civetta – immagini poetiche di Emiddio Pietraforte”, monocalcografie di Giovanni Spiniello.
1976  “Proposta”, n. 2, Febbraio.
1975  "Ritratto Psicologico sulle arti", di Luigi Ammendola.
1975  “Catalogo Situazione 75”, a cura di Enrico Crispolti, Marigliano, Napoli.
1975  “Catalogo X Quadriennale Nazionale d'arte. La Nuova Generazione”, Stefano De Luca Editore, Roma.
1973  “Mercato della Pittura Contemporanea”, Fratelli Conte Editore, Napoli.
1973  "Segno Grafico mensile di arte grafica”, n. 2.
1972  “Catalogo Monteverdi”, Editrice Seletecnica, Milano. Anno 1972-1973.
1972  “Catalogo VII Rassegna d'Arte nel Mezzogiorno. Artisti di Napoli della giovane generazione. Museo Pignatelli”, a cura di P. Ricci, Napoli.
1972 “Dizionario Biografico dei Meridionali” Ed. IGEI, presentazione di E. Pietraforte.
1971 "NAC, Notiziario Arte Contemporanea”, n.6, Dedalo Edizione.
1968 “Catalogo VII Biennale contemporanea dell’Incisione Italiana”, segnalato da Giorgio Trentin.
1967 "Regione Calabrese. Rivista trimestrale di studi e ricerche", Catanzaro, Collaboratore grafico dal 1967 al 1973.

Nessun commento:

Posta un commento